Turpe (non) est mutare sententiam

Citazione da Cicerone, nell’opera “Pro Murena”, 62.

“…mutare sententiam turpe est…”

E’ davvero turpe cambiare opinione? I grandi uomini dovrebbero saper riconoscere i propri errori. In quel caso, non sarebbe per niente turpe cambiare opinione. Possiamo quindi dire che interdum dormitat bonus Homerus, in riferimento a Cicerone
(anche se devo ammettere che è turpe che un uomo cambi opinione troppo spesso).

Un ringraziamento al professor Marzolo per avermi fatto notare questa “svista”. In ogni caso, essendo la frase stata tratta così com’è, è possibilissimo che siano state interpretate male le intenzioni di Cicerone. Ma, in un modo o nell’altro bisognerà pure interpretarla, no?

Annunci
Turpe (non) est mutare sententiam

Un pensiero su “Turpe (non) est mutare sententiam

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...