Non aprite agli sconosciuti muniti di azoto liquido, potrebbero rubarvi i dati

Per capire fino a che punto i media possano spingere la psicosi della sicurezza informatica, bisogna leggere questo articolo:

“A essere incriminate sono le schede di memoria di tipo DRAM, che dopo lo spegnimento del computer conservano i dati in memoria ancora per qualche minuto. Proprio questo margine di tempo può permettere a un malintenzionato di accedere alla memoria e rubare dati sensibili o relativi alle procedure di criptazione attuate.

Un PC in stand-by è anch’esso molto fragile sul piano delle difese, perché un pirata informatico potrebbe riattivare la macchina ed effettuare una scansione ad hoc del contenuto delle memorie DRAM, aggirando le protezioni del sistema operativo.

Da notare che portando la temperatura di un computer a -50 gradi Celsius il tempo di latenza dei dati nelle memorie DRAM si prolunga fino a oltre 15 minuti. Un tempo sufficiente per asportare il banco di memoria RAM e leggerlo con un altro dispositivo su cui ci sono dei software specifici di decriptazione.”

Arrivare a pensare che la sicurezza sia legata alla memoria ram è sicuramente possibile in linea teorica, ma bisogna ricordarsi che la ram è appunto volatile per natura, e i dati vengono spesso riscritti. Sicuramente però ci sarà qualche sito (o telegiornale) che sfrutteranno questo articolo per dire che i computer non sono sicuri neanche da spenti.

Come critica a questo tipo di articoli, riporto il commento di Francuccio, utente di P2P Forum Italia (leggermente modificato):

“…è più facile che ti entrino nel pc dal modem piuttosto che dalla porta di casa.
Cioé, ma ve l’immaginate un idraulico con una bombola di azoto liquido e una tuta da tecnico nucleare che dice: “Scusa,  devo alzare un po la latenza delle tubature”

Annunci
Non aprite agli sconosciuti muniti di azoto liquido, potrebbero rubarvi i dati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...