F# – Programmazione funzionale

Leggendo l’articolo su Wikipedia riguardo Visual Studio 2010, ho scoperto che nella prossima versione verrà incluso questo nuovo linguaggio di programmazione (F#)  che proviene dalla divisione Research della Microsoft.

Questo linguaggio si propone come l’anello di congiunzione mancante tra la programmazione imperativa, ad oggetti e funzionale. Inoltre è costruito sul .Net, quindi ha una vasta e solida libreria di supporto (anche per quanto riguarda il comparto grafico).

Mi sono avvicinato a questo linguaggio per via del suo aspetto funzionale, e inizio a scorgere le sue potenzialità (per esempio la gestione delle liste, un altro pianeta rispetto a linguaggi come il C). Sto cercando di impararlo con un approccio pratico, risolvendo i problemi del progetto Euler.

Secondo me questo linguaggio avrà un valore inestimabile in ambito scientifico (vedi libri come F# for sicentists), ma avrà poca diffusione in ambito gestionale (per costruire applicazioni “Office-like” C# resta ancora il migliore). D’altronde il paradigma funzionale secondo me non si presta benissimo alla costruzione di GUI.

Annunci
F# – Programmazione funzionale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...