PKNA – Il pikappa

Nel lontano (che tristezza!) 1996, un fumetto rivoluzionario faceva la sua comparsa in cartoleria: il Pikappa.
All’epoca ero troppo piccolo, e in realtà il primo numero che comprai risale a circa un paio di anni dopo, il numero 8. Da piccoli si sa, non si ha il senso del tempo, e fu così che mi ritrovai dopo qualche mese a comprare il numero 13 e il 14. Solo in seguito, dopo altri mesi, mi capitò l’occasione di comprare il numero 22 (tra i più belli), perchè aveva le figurine, e a me pikappa piaceva. Dal 24 iniziai a comprarlo in pianta stabile, dal numero 24 al 49/50 (e ho anche proseguito con quell’abominio che sono le due serie successive).

Un fumetto rivoluzionario, perchè prende il personaggio di Paperinik, già interessante di per sè, e lo piazza all’interno di un contesto completamente nuovo (a questo proposito segnalo questa interessante analisi dell’evoluzione del papero mascherato nel corso degli anni). Gli albi, a parte qualche eccezione che non voglio nascondere, sono di una qualità eccelsa: non me ne intendo sicuramente molto di disegno, ma i testi e le trame sono davvero stimolanti, per un pubblico adulto e maturo. Oggi, a distanza di 15 anni, mi accorgo di certe sottili sfumature, di come le storie si intreccino in maniera stupenda e (purtropppo?) irripetibile. La cosa che forse apprezzo di più è il sarcasmo, che caratterizza i dialoghi tra Pikappa e Uno, e che porta il lettore a immergersi completamente nell’universo di pikappa. Si arriva quasi al punto che sembra di conoscere i personaggi di persona, e questo rende memorabili tutti i momenti, in particolar modo quelli più tristi. Perchè ci sono anche quelli.

Un fumetto per un pubblico anche adulto, non come tutte le altre pubblicazioni Disney, che soffrono di quell’insopportabile aria infantile. Fortunatamente da qualche anno la redazione di Topolino è composta dalle stesse persone che hanno realizzato questa pietra miliare, e anche se siamo ben lontani dai fasti di Pk, si sente ancora un pochino lo stile di questa pubblicazione (ovviamente edulcorato all’inverosimile per i bambini). Se potessi tornare indietro nel tempo (a proposito, i numeri che parlano dei viaggi nel tempo sono i miei preferiti), comprerei tutti questi albi e farei anche l’abbonamento, in modo da poter ricevere la leggendaria Pkard…

Parlerò dei numeri che mi sono rimast nel cuore in futuro.

Annunci
PKNA – Il pikappa

Un pensiero su “PKNA – Il pikappa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...