Fantasia finale, delusione totale

Sono sempre stato un appassionato della serie Final Fantasy, fin dal primo capitolo a cui giocai molti anni fa, l’ottavo. Nel corso degli anni ho sempre aspettato trepidante l’uscita di un nuovo capitolo, e nel frattempo mi sono procurato anche quelli precedenti.

Tuttavia adesso non voglio tanto soffermarmi su quanto siano belli i giochi di questa serie, almeno fino al decimo, ma piuttosto su come ci sia stato un declino totale dopo il decimo episodio, che è anche il mio preferito (salviamo anche il suo seguito, che resta un gran gioco dopo tutto quello che è venuto dopo…).

Tracurando per semplicità l’undicesimo, che non ha nulla a che fare con Final Fantasy per quanto mi riguarda (è solo un mmorpg che ne sfrutta il nome), che qualcosa non andasse per il verso giusto si era già intuito con il dodicesimo capitolo. Dopo aver atteso una vita perchè uscisse, è stata una mezza delusione, specialmente sul piano della storia e della cartterizzazione dei personaggi (e qui servirebbe un post intero per spiegare).

Ma la disfatta totale è stata il 13: praticamente è un film, lungo una ventina o una trentina di ore. E dalla trama neanche poi così tanto appassionante (ma pur sempre meglio del 12). Il punto debole è senza dubbio la linearità del gioco e l’assenza di un sistema di combattimento. Si tratta in sostanza di premere x dall’inizio alla fine. Una volta esistevano i controller turbo per questo tipo di cose. E su internet ci sono anche quelli che hanno il coraggio di farla passare per “una ventata d’aria”, un’innovazione nel genere. Ma dato che mi pare che non manchino quelli che non si sono divertiti per niente a giocarci (me compreso), mi sembra il caso di ricordare che novità non implica necessariamente miglioramento.

Anche Kingdom Hearts (il primo) si può concludere premendo x dall’inizio alla fine. Ma lì è qualcosa di epico, il concept è straordinario, non ha nulla a che vedere con lo schifo del 13. A dimostrazione di come la “stessa” idea possa essere implementata bene o male a seconda anche di quello che ci gira attorno.

Soprassediamo sul 14, a quanto pare una copia fatta male dell’undici… Resta il 13-2, che sono un po’ restio a provare visto i risultati degli ultimi episodi.

Le cause di questo declino sono sicuramente da ricercarsi in un insieme di fattori, ma tra tutti quello che ritengo più significativo è che non ci sono più le stesse persone a sviluppare gli stessi giochi: Hironobu Sakaguchi, Nobuo Uematsu per le musiche etc… Se si cambiano gli svilupatori, cambiano anche i giochi. Questa volta in peggio purtroppo.

In ogni caso però, da “fanboy” affezionato, spero che la serie possa tornare ai fasti di un tempo.

PS Discorso simile, ma non del tutto, per la saga di Kingdom Hearts, a cui potrei dedicare un altro post. Il problema lì non è tanto la qualità dei giochi successivi al primo, ma riguarda il fatto che alla Square si aspettano che io compri ventimila console diverse per seguire la trama.

Annunci
Fantasia finale, delusione totale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...