Fanta-giornalismo

Niente di originale in questo post, solo la condivisione di qualcosa che ho trovato interessante. Un po’ “à la” Facebook per intenderci, ma purtroppo in questo periodo non ho molto tempo per postare.

http://www.thangudu.com/post/35926696549/if-engineers-and-scientists-were-journalists

Fanta-giornalismo

La regola dell’amico

Sto parlando proprio di questa. Gli 883 hanno detto tutto. Battisti li ha preceduti. Ma il problema resta. Irrisolto.

Lancio un appello: chiunque passi di qua, lasci un consiglio e/o la sua opinione. E poi sparga la voce.

Spero che mi aiuterà a chiarirmi le idee. L’amicizia tra uomo e donna…?

La regola dell’amico

Forever alone (?)

Non ho potuto fare a meno di immedesimarmi in questo articolo di The Escapist, su come la serie Final Fantasy abbia influenzato il modo di vedere le relazioni amorose. Non condivido però totalmente la tesi dell’autore: secondo me, il romanticismo della serie non è tutto da buttare via. Vero, sarà distante dalla realtà, e vero, ci sono altri giochi che mettono in evidenza aspetti diversi di una relazione, ma tutto sommato le storie di Final Fantasy ci permettono di sognare. Sarà un clichè, ma a me piacerebbe ancora fare il cavaliere che salva la ragazza dal drago, benchè questo nella realtà non capiti mai…

Riporto interamente l’articolo, perchè la ridondanza è una virtù in certi casi…

Final Fantasy Made Me a Bad Boyfriend
| 14 February 2012 4:00 pm

I’ve always had a particular respect for the original Donkey Kong, not that I find it to be particularly enthralling. If we’re being honest, I’ve never actually played it. I just can’t help but be impressed by a game that poses of the question, “What could motivate a man to do battle with a giant gorilla?” and succinctly answers “A woman.” Continua a leggere “Forever alone (?)”

Forever alone (?)

Dilbert – Lezioni di vita

Recentemente ho scoperto, grazie alla segnalazione di un amico, questo bellissimo fumetto sulla vita di un ingegnere e dei suoi colleghi. E’ inutile che mi dilunghi nelle presentazioni, rimando piuttosto alla pagina di Wikipedia, e al sito ufficiale.

Preferisco invece evidenziare i pregi di questo fumetto, che dà veramente una visione alternativa della vita, permettendo ai lettori di farsi quattro risate, e di “prenderla con filosofia… ” *** (Vedi nota sotto)

Dilbert.com

Infatti Dilbert, pur essendo tecnicamente più consapevole dei piani alti di quello che accade, in un qualche modo gode nello stare a guardare e a commentare, nella calma e nella tranquillità più totale.

Sarà perchè studio ingegneria, e l’immedesimazione è facilitata, ma questo fumetto è davvero una fonte di ispirazione…

*** NB: l’espressione “prenderla con filosofia”, come mi ha spiegato una volta il mio buon professore di filosofia, non significa un piffero. Letteralmente, “prenderla con amore per il sapere”.

Dilbert – Lezioni di vita

La serva scienza

Rimando a questo articolo di Ars Technica, che parla di come la scienza possa diventare uno strumento della politica, sia in senso “positivo”, sfruttandone i risultati, sia in senso negativo, condannadola come quando c’era la caccia alle streghe. Riporto solo lo stralcio che mi pareva doveroso condividere:

“For many in the US, expertise has taken on a negative cultural value; experts are part of an elite that thinks it knows better than the average citizen. (This is accurate, for what it’s worth.) Very few object to that sort of expertise when it comes time to, say, put the space shuttle into orbit, but expertise can become a problem when the experts have reached a consensus that runs against cultural values.

[…]

By rejecting both the science and the expertise behind it, candidates can essentially send a signal that says, “I’m one of you, and I’m with you where it counts.”

Personalmente, ritengo grottesco che qualcuno debba cercare il consenso della gente facendo leva sulla paura che le persone hanno della scienza. Spero che questo non capiti mai. Mai.

Seeeeeeeeeeeee… magari.

La serva scienza